• Resta collegato

Concorso " IL FILO DELLA SPERANZA "

21.03.2018 - 31.07.2018

Il Gruppo " Milo Burlini ", con la sua scuola di ricamo Filofilò, partecipa al concorso Ricamare l'Umbria 2018 indetto dall'Associazione Ricamo Valtopina che quest'anno propone un tema collegato al fenomeno delle Migrazioni : Il Filo della Speranza.

Come da regolamento, la maestra di punto raso Bruna Pavan ricamerà ispirandosi ad una poesia di Wole Soyinka, premio Nobel per la letteratura 1986 e riprodurrà su una stoffa di cm. 40x40 un ricamo a tema aiutandosi con un bozzetto realizzato da Achille Dal Secco.

Alla fine il lavoro sarà inserito in un libro tessile che rimarrà in mostra permanente presso il museo di Valtopina.

MIGRAZIONI ( Wole Soyinka )

Ci sarà il sole? O la piog­gia ? O nevischio?

madido come il sor­riso postic­cio del doganiere?

Dove mi vomi­terà l’ultimo tunnel

Anfi­bio ? Nes­suno sa il mio nome.

Tante mani atten­dono la prima

rimessa, a casa. Ci sarà?

Il domani viene e va, giorni da relitti di spiaggia.

Forse mi indos­se­rai alghe cucite

su falsi di sti­li­sti , con mar­che invisibili:

fab­bri­che in nero. O sou­ve­nir sgar­gianti, distanti

ma che ci legano, manu­fatti migranti, rolex

con­traf­fatti, l’uno con l’altro, su marciapiedi

senza volto. I tap­peti invo­gliano ma

nes­suna scritta dice: BENVENUTI.

Con­chi­glie di ciprea, coralli, sco­gliere di gesso.

Tutti una cosa sola al mar­gine degli elementi.

Ban­chi di sab­bia seguono i miei passi. Ban­chi di sabbia

di deserto, di sin­doni incise dal fondo marino,

poi­ché alcuni se ne sono andati così, prima di ricevere

una rispo­sta – Ci sarà il sole?

O la piog­gia ? Siamo appro­dati alla baia dei sogni.

 

Poesia incisa sulla lapide posta sulla tomba monumentale nel cimitero di Catania dedicata a 17 morti senza nome arrivati sulle spiagge orientali della Sicilia.

 

 

Gallery